Quiz TFA Test Preliminare 36/A, 37/A Filosofia, psicologia e scienze dell’educazione, 37/A Filosofia e storia

Scuola a Palermo 10 su 10 basato su 24 voti. 15 recensioni da utente.

Annunci Google

Informazioni Principali

Docenti / CSA Palermo
qui trovi le comunicazioni per i docenti

Personale ATA
qui trovi le comunicazioni per il personale ATA

Concorso scuola
qui trovi le info, i corsi ed i quiz del TFA

Prova scritta

 

La prova scritta di Filosofia, comune e obbligatoria per le classi 36/A e 37/A, consiste nello svolgimento di un tema scelto dal candidato, fra tre proposti, su argomenti di Filosofia compresi nel programma di cui all’Allegato A.

E’ consentito l’uso del vocabolario della lingua italiana.

Durata della prova: 8 ore.


N.B.: L’esito positivo della prova scritta è condizione di ammissione alle prove successive (D.M. 10 agosto 1998, n. 354, art. 4, comma 2 ).

 

 

Prova orale

 

La prova orale verte sulle materie oggetto del concorso, con riguardo agli argomenti indicati nei programmi di cui all’Allegato A.

Il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito una preparazione aggiornata sugli argomenti oggetto d’esame; di aver maturato i fondamenti epistemologici e di conoscere i principali orientamenti critico-metodologici relativi alla ricerca filosofica; di possedere le attitudini necessarie alla selezione delle fonti e degli strumenti di studio della disciplina.

Il candidato dovrà essere in grado, altresì, di individuare gli itinerari più idonei per una efficace mediazione didattica della Filosofia, di utilizzare le metodologie della programmazione didattica, nonchè gli strumenti di verifica dell’apprendimento e di valutazione degli alunni; di dare un giudizio critico sui più diffusi libri di testo della materia.



ALLEGATO A

A. Fondamenti epistemologici e metodologici:

 

 

 

A.1 – Il dibattito interno alla storia della filosofia occidentale sulla identità della filosofia in rapporto alle altre forme del sapere, sui fondamenti epistemologici della filosofia, sul ruolo dei filosofi nella società.

A.2 – Metodologia della ricerca filosofica: i metodi di ricerca e di attività filosofica nelle diverse epoche storiche.

A.3 – Il testo filosofico: generi letterari, forme della scrittura filosofica. I nuovi strumenti informatici.

A.4 - Ricerca filosofica e mediazione didattica: principali forme e metodi della mediazione didattica e della comunicazione filosofica nelle diverse epoche storiche.

A.5 - Finalità e metodi della Filosofia nella scuola secondaria superiore: linee fondamentali della tradizione italiana e delle più rilevanti tradizioni europee.

A.6 – Linee fondamentali del dibattito attuale sullo studio dei testi filosofici e sulle diverse forme di lavoro filosofico in aula.

B. I contenuti

 

B.1 - La filosofia antica: ampia conoscenza di carattere generale e in particolare: due opere filosofiche in edizione integrale, di cui una di Platone e una di Aristotele.

B.2 - La filosofia medievale: ampia conoscenza di carattere generale di un’opera filosofica in edizione integrale.

B.3 - La filosofia moderna: ampia conoscenza di carattere generale e in particolare: tre opere filosofiche in edizione integrale, di cui una di Bruno, una di Kant e una di Hegel. Il candidato deve scegliere le opere filosofiche in modo che siano presenti diverse tradizioni europee.

B.4 – Il Novecento: ampia conoscenza di carattere generale e in particolare: quattro opere filosofiche in edizione integrale, rappresentative di diverse tradizioni di pensiero.

B.5 – Percorsi: almeno un esempio di trattazione tematica su un concetto o un problema filosofico mediante una selezione antologica di testi dall’antichità al Novecento.

Su ciascuna opera filosofica oggetto delle prove d’esame il candidato deve conoscere le linee fondamentali della recente letteratura critica.

Almeno quindici giorni prima della data di convocazione per l’esame orale il candidato invierà alla Commissione il suo programma comprendente l’elenco delle opere filosofiche che intende presentare.


Programma di PSICOLOGIA E SCIENZE DELL’EDUCAZIONE

Classe 36/A

Prova scritta

 

 

La prova scritta di Psicologia e scienze dell’educazione, aggiuntiva per la classe 36/A, consiste nello svolgimento di un tema scelto dal candidato, tra tre proposti, vertenti su argomenti compresi nel programma della prova orale.

E’ consentito l’uso del vocabolario della lingua italiana.

Durata della prova: 8 ore.

Prova orale

 

Il programma della prova orale verterà su contenuti culturali e professionali attinenti alle diverse discipline comprese nella classe di concorso di cui all’Allegato B.


ALLEGATO B

Fondamenti epistemologici e metodologici

 

 

- I fondamenti epistemologici della Scienze umane e sociali;

- Metodologia della ricerca nelle Scienze umane e sociali;

- L’attuale dibattito sull’insegnamento delle Scienze dell’educazione e delle scienze sociali anche in rapporto alle esperienze di altri paesi europei.

Psicologia e Scienze dell’educazione

 

• Storia e storiografia della Psicologia

• Metodi e settori di ricerca della Psicologia

• Metodologia, Statistica, Psicometria:

Problemi, principi generali

Statistica e matematica

Questionari e test

• Psicanalisi. Lo sviluppo della psicanalisi da Freud ai nostri giorni.

• Psicologia sociale:

- Fattori sociali nei processi di strutturazione del comportamento;

- I gruppi sociali: strutture, dinamiche, cultura;

- Comunicazione e società

• Psicologia cognitiva:

- L’apprendimento

- L’attenzione

- L’immaginazione, la fantasia e l’intelligenza

- La percezione ed il suo sviluppo nelle diverse età dell’uomo.

Pedagogia:

 

- Storia e storiografia della pedagogia

- Metodi e strumenti della ricerca pedagogica

• Questioni aperte della Pedagogia:

a) l’educazione permanente

b) l’educazione degli adulti

c) la formazione professionale

d) l’educazione alla salute

e) l’aggiornamento dei docenti

• Le tecnologie pedagogiche:

- La programmazione

- La valutazione

- La sperimentazione

• La Pedagogia istituzionale

I luoghi istituzionali della formazione:

- La scuola

- Il sistema scolastico italiano

- I principali sistemi scolastici europei

Sociologia

 

• Storia e storiografia della sociologia

• Metodi e strumenti di ricerca della Sociologia

• La sociologia e i fatti sociali:

- Teoria dei bisogni e loro gerarchia

- La motivazione ed il sistema degli incentivi

- La frustrazione e la compensazione

• La Pressione sociale:

- I pregiudizi, gli stereotipi, il consenso

- I processi di comunicazione e i mass-media

Antropologia

 

• Le questioni rilevanti dell’Antropologia in rapporto alle Scienze dell’educazione.


Programma di STORIA

Classe 37/A

Prova scritta

 

 

La prova scritta di Storia, aggiuntiva per la classe 37/A, consiste nello svolgimento di un tema scelto dal candidato, fra tre proposti, su argomenti di Storia compresi nel programma di cui all’Allegato C.

E’ consentito l’uso del vocabolario della lingua italiana.

Durata della prova: 8 ore.

Prova orale

 

La prova orale verte sulle materie oggetto del concorso, con riguardo agli argomenti indicati nei programmi di cui all’Allegato C.

Il candidato dovrà dimostrare di aver acquisito una preparazione aggiornata sugli argomenti oggetto d’esame; di aver maturato i fondamenti epistemologici e di conoscere i principali orientamenti critico-metodologici relativi alla ricerca storico-politica, di possedere le attitudini necessarie alla selezione delle fonti e degli strumenti di studio della disciplina.

Il candidato dovrà essere in grado, altresì, di individuare gli itinerari più idonei per una efficace mediazione didattica della Storia, di utilizzare le metodologie della programmazione didattica, nonché gli strumenti di verifica dell’apprendimento e di valutazione degli alunni, di dare un giudizio critico sui più diffusi libri di testo della materia.


ALLEGATO C

A. Fondamenti epistemologici e metodologici:

 

 

 

A.1 – I fondamenti epistemologici della storia così come si sono configurati dall’antichità ad oggi. Le categorie di tempo e di spazio storico.

A.2 – Metodologia della ricerca storica: i più diffusi metodi di ricerca e di ricostruzione storica.

A.3 – Le fonti della storia. Storiografia e comunicazione storica: principali forme e metodi nelle diverse epoche.

A.4 – Finalità e metodi delle discipline storiche nella scuola secondaria superiore. Le linee fondamentali del dibattito attuale sullo studio della storia e sulle diverse forme di lavoro storico in aula.

A.5 – Gli strumenti per la costruzione del sapere storico a scuola: libri di testo, atlanti, repertori, pubblicazioni periodiche, strumenti informatici.

B. I contenuti

 

B.1 – Ampia conoscenza di carattere generale di storia delle civiltà dall’Oriente antico al Novecento.

B.2 – Approfondimento di dieci tematiche di epoche storiche diverse da sviluppare in relazione a differenti dimensioni: politica, economia, società, istituzioni, mentalità, cultura e con riferimento ai nodi storiografici più significativi. Per ogni tematica saranno indicate le linee di costruzione del relativo percorso didattico.

 

Almeno quindici giorni prima dell’esame orale il candidato invierà alla Commissione l’elenco delle tematiche scelte.

 

Il presente programma è prelevato dal Decreto Ministeriale 11 agosto 1998, n. 357 (SO n.192 del 18.11.98 GU 18-11-98 n.270) “Programmi e prove di esame per le classi di concorso a cattedre e a posti di insegnante tecnico pratico e di arte applicata nelle scuole ed istituti di istruzione secondaria ed artistica” e può essere considerato come probabile riferimento allo studio per la prova scritta e orale del TFA ma non è il programma ufficiale del Tirocinio Formativo Attivo.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>